1. /
  2. Security Response/
  3. Glossario/
  4. annotation (annotazione)
  • Aggiungi

Glossario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Z | _1234567890

annotation (annotazione)

Il record di un'azione iniziata dall'utente. Il server RealTime registra le annotazioni, che possono essere visualizzate nella schermata delle annotazioni.

Una frase o un paragrafo posti all'inizio o alla fine del corpo del messaggio e-mail. È consentito utilizzare fino a 1000 annotazioni distinte in categorie di messaggi specifiche per gruppi di policy specifici di destinatari. Questa funzione può essere utilizzata per automatizzare l'invio di e-mail contenenti dichiarazioni di non responsabilità.

Un tag definito dall'utente (attributo) che può essere applicato a una risorsa o a un gruppo di risorse. Rappresenta le informazioni che non possono essere rilevate. Ogni annotazione consiste di un attributo, ad esempio POSIZIONE, e può presentare uno o più valori, ad esempio secondo 2° PIANO. Le annotazioni sono utili per l'organizzazione delle risorse secondo le loro caratteristiche condivise. Sono utilizzate anche per assegnare l'archiviazione ai livelli. Il prodotto supporta due tipi di annotazioni: annotazioni specifiche dell'host, che sono definite in base a un host tramite un prodotto stand-alone, come VVM o VVR; e annotazioni globali, che sono memorizzate solo nel database del prodotto.